Un GRAZIE che cambia la vita

Oggi ti propongo un’attività che certamente ti regalerà enormi benefici in termini di benessere mentale ed emotivo. Bastano solo 10 minuti del tuo tempo per leggere quello che segue e adoperarti secondo i consigli che troverai a mano a mano nel post. Dunque non aspettiamo oltre, e cominciamo 😉

Pensa per un momento a tutte quelle persone che, in un modo o nell’altro, hanno fatto LA differenza nella tua vita. Persone a cui vuoi bene, e nei cui confronti senti un debito di riconoscenza, gratitudine ed amore. Potrebbe trattarsi di qualcuno della tua famiglia (papà, mamma, zio/a, cugino/a), di un amico di vecchia data, o magari un partner professionale che nel tempo si è dimostrato molto più di un semplice collega d’ufficio.

Hai fatto mente locale su tutte queste persone? Bene. Il passo successivo è quello di riportare i loro nomi su un foglio di carta, secondo l’ordine con cui a mano ariver of flower mano ti sono venute in mente (non ti preoccupare, non è rilevante chi scriverai per primo, chi per secondo, etc.).

A questo punto rileggi la tua lista, e fra tutti i nomi che hai indicato seleziona quello della persona che maggiormente ritieni abbia fatto la differenza nella tua vita. Deve trattarsi di qualcuno di veramente speciale per te, qualcuno che in modo unico e prezioso senti abbia arricchito la tua esistenza del suo bene e del suo affetto. Qualcuno che non dimenticherai mai, qualsiasi cosa accada. Qualcuno che, a prescindere dalla distanza che vi possa separare, abiterà ogni giorno nella dimora del tuo cuore.

Una volta fatto questo, il passo successivo sarà prendere un altro foglio di carta per scrivere nero su bianco le ragioni che rendono questa persona così speciale per te. Ti potrà essere d’aiuto pensare alle esperienze che avete vissuto insieme, ai tratti del suo carattere che ammiri e stimi, o a come ogni giorno della tua vita risulti arricchito e diverso per il semplice fatto che questa persona esista.

Ti consiglio di scrivere evitando la tentazione di mantenere le tue considerazioni ad un livello puramente astratto e mentale; l’atto della scrittura è essenziale come strumento per fare ordine nella trama delle emozioni e dei pensieri, e ti sarà utile per richiamare a consapevolezza entrambi i livelli i con maggiore chiarezza e precisione. Inoltre ti raccomando di scrivere senza censure ed in modo assolutamente spontaneo, evitando di pre-giudicare l’onestà delle tue parole e sensazioni.

Ed ora, lo step conclusivo (importantissimo e decisivo): fai sapere a lui o lei quello che pensi e hai scritto a suo proposito. Come? É molto semplice, con una telefonata. Proprio così: quello che ti chiedo ora è di chiamare questa persona al telefono, leggerle quanto hai appena annotato, e dichiararle apertamente tutti motivi che la rendono così importante e speciale nella tua vita.

Ti sembra una situazione assurda? Sei trattenuto dal farlo?….allora dimmi: come ti comporti quando qualcuno assume nei tuoi confronti dei toni maleducati e sgarbati? fai presente il tuo dissenso senza esitazioni, vero? Dunque perché non fare altrettanto in una situazione complementare? ovvero perché mai non dovresti esprimerti per comunicare a qualcuno anche il tuo bene e la tua gratitudine?

Inoltre, dato che nessuno di noi normalmente è telepatico (e dotato della capacità di leggere i pensieri altrui), è assolutamente probabile che questa persona a te cara nemmeno immagini il valore che rappresenti realmente nella tua vita (soprattutto se, appunto, non glielo hai mai detto a parole in modo chiaro ed esplicito).

GrazieE l’aspetto formidabile di tutto questo esercizio, è che al termine della telefonata scoprirai di aver fatto qualcosa non soltanto per la figura all’altro capo del filo, ma anche per te stesso. Perché dire GRAZIE nella vita fa bene alla salute, e non a caso la scienza riconosce da anni i benefici sia fisici che mentali legati alla gratitudine (in proposito, vedi Robert Emmons). Perché dire Grazie è un piccolo gesto in grado di arricchire e valorizzare in modo permanente sia la tua esistenza che quella altrui.

La gratitudine è l’unico indizio certo per capire fino a che punto siamo presenti nella nostra esperienza. Michael Brown

E qualora nutrissi ancora dei dubbi in proposito, >>> questo video è per te: preparati ad emozionarti, e preparati a fare anche tu quella telefonata.

Grazie per aver letto il post! MI farebbe molto piacere leggere la tua esperienza a riguardo; approfitta del box qui sotto per lasciare un tuo commento.

E se il post ti è piaciuto, aiutami anche tu a condividerlo con le apposite icone di sharing!

Desideri ricevere la mia newsletter quindicinale? Compila il form di iscrizione che trovi qui.

Vuoi conoscermi meglio? Qui mi presento.

Scrivi qui il tuo commento, grazie!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...